01.enti, istituzioni, aziende, privati, stampa

La professione di Guida alpina è tuttora parzialmente sconosciuta. Non tutti sono al corrente del tipo di servizio che possono offrire. Non tutti hanno idea del servizio che si può chiedere ad una Guida. Dove le Guide sono distribuite su tutto il territorio della Regione, con prevalenza nelle valli alpine e prealpine, ma anche nelle città. Possiamo insegnare le attività della montagna alpinistica, roccia, ghiaccio, scialpinismo, fuoripista e canyoning. Accompagnare principianti ed esperti sui terreni dell´alpinismo: roccia, ghiaccio, scialpinismo, fuoripista e canyon. Tanto gli adulti, quanto i bimbi e giovani. Professionismo significa anche:
1. Superare la selezione delle Prove attitudinali: roccia, ghiaccio, sci e curriculum alpinistico.
2. 14 le "discipline" di valutazione, eccole:roccia, ghiaccio, sci, soccorso, sicurezza, neve e valanghe, meteo, topografia-orientamento, materiali tecnici, materie naturalistiche, BLS Basic Life Support (verifica funzioni vitali), patologie tipiche dell´ambiente alpino, didattica, normative professionali legali e fiscali.
3. 115 le giornate di impegnativi periodi di formazione.
4. Quattro sono gli anni di formazione prima di diventare Guida alpina Maestro di alpinismo.
5. Ogni 3 anni un aggiornamento obbligatorio.
 
Montagna e sicurezza. Frequentare la montagna in sicurezza non significa avere il materiale e le tecniche ma essere in relazione con l’ambiente. Guida alpina – Maestro di alpinismo. E’ la sola figura abilitata dalla legge ad accompagnare e insegnare professionalmente le attività dell’alpinismo. Enti, Istituzioni, Aziende, Privati, Stampa. Ognuna di queste categorie può avere l´esigenza di consultare una Guida alpina. Segue qualche esempio. Per la segnaletica del territorio montano, per iniziative didattiche nei confronti degli studenti della scuola obbligatoria, per organizzare incontri culturali relativi alle attività dell´alpinismo e all´ambiente alpino, per valutare una settimana di vacanze con la famiglia o per i propri figli (come accade per i Maestri di sci/settimane bianche), per realizzare riprese fotografiche, per ottenere informazioni di carattere alpinistico, per azioni di prevenzione e educazione.   
Stampa: Senza polemica. E’ frequente, è lo standard imbattersi in improprietà relative al mondo della montagna.E’ un fatto eccezionale assistere ad un´informazione apprezzabile anche dagli addetti ai lavori.E’ auspicabile che un’informazione propria diventi norma, non tanto per la loro personale soddisfazione, piuttosto perché si vedrebbe la circolazione e l´affermazione di una cultura della montagna e dell´ambiente alpino libero da luoghi comuni, per eccellenza, luoghi di ristagno di ogni cultura e vita."Montagna pericolosa/assassina", "ghiacciaio infido" e simili dovrebbero essere abbandonati, non solo da chi vanta la sensibilità idonea a trovarli terrorifici e retorici o figurativi, ma anche da quei professionisti dell´informazione che, del tutto legittimamente, non possono essere specializzati "anche" di ambiente alpino, montagna, alpinismo, arrampicata.


 


ascent  |  prana  |  x&x  |  city  |  force
contact | www | search | credits| p.iva 03302540962